Slackware: tenere aggiornato Gradle

L’uso di AndroidStudio per lo sviluppo di applicazioni mobile richiederà sempre di tenere aggiornata la vostra installazione locale di Gradle, azione che su Slackware potrebbe dover essere fatta manualmente (almeno attualmente è così dato che manca il pacchetto ufficiale).

Per ottimizzare questa azione, che può essere ripetitiva e noiosa nel tempo, ho realizzato un piccolo tool di download + pacchettizzazione (basandomi su quanto già presente su SlackBuilds) che:

  • scarica l’ultima versione di Gradle
  • crea il pacchetto per Slackware
  • salva il pacchetto nella directory in cui è presente lo script di pacchettizzazione

Usando quindi questo strumento non dovrete fare altro che avviarlo, aspettare che finisce e poi aggiornare il vostro sistema con quanto generato.

Vediamo quindi come utilizzare il tutto.

Continua a leggere Slackware: tenere aggiornato Gradle

Linux: Modificare directory file temporanei di Android Studio

Mentre utilizzate Android Studio per sviluppare le vostre applicazioni potreste veder crescere il numero di file, e il peso, della vostra directory di sistema deputata a memorizzare i file temporanei (generalmente stiamo parlando di /tmp), questo capita in modo molto significativo quando sono in corso operazioni di aggiornamento dell’ambiente di sviluppo e delle immagini delle varie versioni di Android che andrete ad utilizzare nell’emulatore.

Se volete evitare questo comportamento potete scegliere un’altra directory da utilizzare per i salvataggi temporanei di Android Studio, ecco come fare questa operazione da terminale (da eseguire tutte le volte per avviare l’IDE):

sostituite nel codice mostrato qui sopra i vari testi con i vostri percorsi corretti, ad esempio (come nel mio caso):

Suggerisco ovviamente di mettere tutta la sequenza di comandi in un file solo, da usare per avviare l’ambiente di sviluppo con la nuova opzione:

 

Eliminare la cache di Gradle

Nel caso vi trovaste, come il sottoscritto, ad avere problemi nella compilazione di progetti (anche, e soprattutto, realizzati usando Android Studio) utilizzando Gradle dopo un’aggiornamento di quest’ultimo potete fare un tentativo andando a cancellare tutta la parte di cache che viene generata.

Dando per scontato che siete in ambiente Linux e che i vostri progetti gestiti da Android Studio siano memorizzati in ~/AndroidStudioProjects/ ecco i comandi da eseguire per eliminare la cache di Gradle:

  • Cancellare le cache generali
  • Cancellare le cache specifiche per tu i progetti gestiti da Android Studio

    Spero che queste informazioni possano tornare utile anche a voi …