Garzetta (Egretta garzetta)

Caratteri distintivi: presenta un piumaggio di colore bianco candido, becco nero e sottile, zampe nere e piedi gialli. Durante il periodo nuziale sulla nuca compaiono delle lunghe penne filiformi. Raggiunge i 55-65 cm di lunghezza, un’apertura alare tra gli 88 cm e 95 cm e un peso oscillante da 400 g a 700 g. Maschi e femmine sono simili.

Alimentazione: si nutre di piccoli pesci, anfibi e invertebrati acquatici. La preda viene catturata sia tramite appostamenti sia tramite inseguimenti in acque basse.

Riproduzione: nidifica in colonie (garzaie) e depone 3-5 uova verdi-blu pallide in un nido di rami su alberi e cespugli (in prevalenza ontaneti, pioppeti e saliceti). Il periodo riproduttivo inizia a fine marzo.

Habitat: frequenta un’ampia varietà di ambienti acquatici: risaie, fiumi, paludi, stagni e durante le migrazioni anche le coste del mare.

Distribuzione: è diffusa in Europa, Asia, Africa, Australia e Indonesia. In Italia è presente un po’ ovunque anche se raggiunge la maggior densità di popolazione in Pianura Padana, soprattutto in Lombardia e Piemonte dove frequenta, in modo particolare, le risaie in cerca di cibo. La popolazione italiana è in parte migratrice in parte sedentaria.

Note: vola con il collo ripiegato in una caratteristica forma a “esse” e le ali arcuate.

E’ specie inserita nell’allegato I della direttiva “Uccelli” (Direttiva 79/409 CEE).
Garzetta Egretta garzetta, nessuna particolare differenza tra esemplari maschi e femmine
nessuna particolare differenza tra esemplari maschi e femmine
Garzetta Egretta garzetta,