Ghiandaia (Garrulus glandarius)

Caratteri distintivi: il piumaggio si presenta di colore bruno chiaro, con gola bianca, coda nera, ali con macchia azzurra e nera (a scacchiera) e groppone bianco. La lunghezza è di circa 34cm, l'apertura alare varia tra i 50 cm e i 55 cm, il peso oscilla tra i 150 g e i 200 g. Non esistono particolari differenze tra maschi e femmine.

Alimentazione: la dieta è molto varia ed è costituita da ghiande, noci, bacche, uova, insetti, larve, piccoli roditori, frutta e cereali.

Riproduzione: l'accoppiamento avviene durante i mesi di aprile-giugno, vengono deposte 5-7 uova che verranno covate per circa 16-17 giorni.

Habitat: è presente in boschi di latifoglie, conifere o misti.

Distribuzione: è presente in gran parte dell'Europa, in Asia e Africa del Nord. In Italia è sedentaria.

Note: durante la bella stagione raccoglie ghiande, noci e castagne per poi sotterrarle o nasconderle sotto la corteccia degli alberi e mangiarle durante l'inverno; il verso è particolarmente acuto e poco aggraziato; è in grado di imitare il verso di altri animali.
Maschio
Ghiandaia Garrulus glandarius,
Femmina
Ghiandaia Garrulus glandarius,